News
News

RED

Che cos'è

L'INPS procede annualmente alla verifica reddituale dei pensionati titolari di prestazioni il cui diritto e/o misura è collegato al reddito.

Nella lettera che l'INPS invia al pensionato per informarlo della necessità di dichiarare i redditi utili per la corretta erogazione della prestazione, è presente la "matricola", un codice alfanumerico contenente le informazioni utili per elaborare il modello RED.

A seguito delle modifiche normative, a decorrere dall'anno 2010, l'Amministrazione finanziaria ed ogni altra Amministrazione pubblica devono fornire all'INPS le informazioni presenti in tutte le banche dati a loro disposizioni, utili a determinare l'importo delle prestazioni previdenziali ed assistenziali collegate al reddito dei beneficiari, degli eventuali coniugi e familiari.


Attività dell'Ente pensionistico


Allo scopo di attuare la rilevazione annuale dei redditi dei pensionati, prevista dalla legge ai fini dell'erogazione delle prestazioni legate al reddito, è stato affidato ai soggetti abilitati (CAF, commercialisti e consulenti del lavoro), la raccolta dei modelli RED (dichiarazioni reddituali) dovute dagli interessati e la conseguente trasmissione per via telematica all'Inps attraverso apposita convenzione.


Richiesta dei dati reddituali


Il Caf Uil svolge il servizio di raccolta e di trasmissione all'Inps delle dichiarazioni reddituali dei pensionati con riferimento agli anni richiesti, prevedendo, tra l'altro, la comunicazione del modello Red solo in presenza di redditi non dichiarati all'Agenzia delle Entrate con i modelli di dichiarazione fiscale.

In via generale, il pensionato e/o i propri familiari che dichiarano i propri redditi all'amministrazione finanziaria attraverso la presentazione del modello 730/2012 o Unico PF 2012 riferiti all'anno fiscale di riferimento non dovranno presentare il modello RED in quanto l'Istituto acquisirà i dati direttamente dall'Agenzia delle Entrate.

Nei casi in cui il pensionato e/o i propri familiari non presentino la dichiarazione dei redditi (mod. 730 o Unico PF) per l'anno di riferimento perch´ non obbligati o siano in possesso di redditi che non vengono indicati nel modello di dichiarazione fiscale presentato all'Agenzia delle Entrate (perch´ esclusi o esenti), sono tenuti alla presentazione del mod. RED 2012.

A partire dal 2012, nel caso in cui almeno un soggetto appartenente al nucleo familiare debba presentare il Red devono essere acquisiti anche i redditi degli altri familiari del nucleo se presenti sulla matricola Inps.

Non devono essere dichiarati i redditi provenienti da prestazioni previdenziali e/o assistenziali presenti nel "Casellario dei pensionati".

Occorrerà comunque verificare di volta in volta con il Caf la necessità o meno di inviare il modello Red.


Documenti da presentare


•        lettera INPS pervenuta con codice a barre allegato;

•        copia del documento d'identità del pensionato;

•        copia del tesserino del codice fiscale (anche per il coniuge e i figli se richiesto dal RED);

•        dichiarazione dei redditi (Modelli 730 o UNICO) relativa all'anno della verifica reddituale;

•        documentazione relativa agli interessi maturati su conti correnti bancari, postali, con BOT, CCT o altri titoli di stato;

•        documentazione relativa ad eventuali redditi esenti ai fini IRPEF (pensioni invalidità civile, redditi esteri, ecc.)  documentazione (CUD) relativa ad eventuali arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (TFR, liquidazioni, buonuscita, ecc.)

•        certificati catastali (possono essere richiesti direttamente al Caf).


Acquisizione e trasmissione dei modelli RED


Il CAF:

•        elabora le dichirazioni reddituali rese dai titolari delle prestazioni, previo riscontro dei dati dichiarati con la documentazione fiscale in possesso dei pensionati;

•        stampa in duplice copia il modello RED;

•        consegna gratuitamente una copia del modello al pensionato;

•        conserva una copia del modello per dieci anni;

•        trasmette in via telematica all'INPS i dati delle dichiarazioni rese dai pensionati.


Detrazioni

Che cos'è

•        L'INPS procede annualmente alla richiesta ai pensionati del modulo relativo alle detrazioni fiscali per familiari fiscalmente a carico.


Familiari fiscalmente a carico


Sono considerati familiari a carico dal punto di vista fiscale:

•        il coniuge non legalmente ed effettivamente separato;

•        i figli, compresi quelli naturali riconosciuti, gli adottivi, gli affidati e affiliati;

•        altri familiari (genitori, generi, nuore, suoceri, fratelli e sorelle), a condizione che siano conviventi o che ricevano dallo stesso un assegno alimentare non risultante da provvedimenti dell'autorità giudiziaria.

I familiari possono essere considerati a carico solo se non dispongono di un reddito proprio superiore 2.840,51 euro al lordo degli oneri deducibili (sono esclusi alcuni redditi esenti fra i quali le pensioni, indennità e assegni corrisposti agli invalidi civili, ai sordomuti, ai ciechi civili). Va conteggiata invece l'eventuale rendita dell'abitazione principale.


Presentazione


Per la presentazione i pensionati possono rivolgersi al CAF UIL che svolge, in convenzione con l'INPS, il servizio di raccolta e di trasmissione all'Istituto previdenziale dei modelli di detrazione fiscale dei pensionati.

Eventuali variazioni nel diritto alle detrazioni per familiari a carico vanno comunicate tempestivamente all'Istituto presso la sede di competenza.


Documenti da presentare


•        lettera INPS inviata al pensionato;

•        copia del documento d'identità del pensionato;

•        dati anagrafici dei familiari fiscalmente a carico.

 

 

 Le nostre Sedi:

 MONTEVERDE NUOVO:

 Via Ferdinando PALASCIANO ,10 - 00151 - ROMA -

Tel. 06/58232007

MONTEVERDE VECCHIO.

 Via Felice CAVALLOTTI 125

00152 - ROMA
Tel. 06/89012246

ROMA TESTACCIO:

 P.zza S.Maria Liberatrice 38

 00163 - ROMA

TIBURTINA:

Largo Camasena 18

00159 ROMA

Tel.34994991781

VITERBO

Via Istria, 63

01100 - Viterbo

Tel.0761/972437

CEPRANO:

Via Don Luigi Catelli, snc

03024 CEPRANO (FR)

ANGRI (SA):

Via Madonna delle Grazie,81

84012 - ANGRI (SA)

Tel. 335/6983354

LEGNANO (MI)

Via Cavour 21

Tel.345/9071084

MODENA:

V.le Medaglie d'Oro, 48/A

41124 MODENA

Tel. 059/2153316

TORINO:

Via San Donato, 40/bis

10144 TORINO

Tel. 011/7680471

RAGUSA:

Via Ugo La Malfa, 40

97100 RAGUSA

Tel. 338/5800461