News
News

BONUS FAMIGLIE 2019 QUALI SONO? AGEVOLAZIONI E REQUISITI

CON LA LEGGE DI BILANCIO SONO STATI INTRODOTTI DIVERSI CONTRIBUTI (BONUS FAMIGLIA 2019) PER IL SOSTEGNO DEL REDDITO DELLE FAMIGLIE. SCOPRI TUTTE LE NOVITÀ!

Con la Legge di Bilancio sono stati eliminati diversi contributi (Bonus Baby sitter) per il sostegno del reddito delle famiglie (Bonus famiglie 2019), altri sono stati invece riconfermati (Bonus Famiglie 2018).

Tra le novità più importanti sicuramente troviamo la detrazione per acquistare il seggiolino auto con dispositivo anti abbandono, sarà, infatti, introdotto un bonus massimo di 200€, nella forma di detrazione fiscale.

ADDIO AL BONUS BABY SITTER 2019

“Dal 1° gennaio 2019 – si legge nel comunicato dell’Istituto di Previdenza – non è più possibile presentare domanda per accedere a tale contributo”.  Il Bonus Nido in riposta a questo taglio è stato elevato da 1.000 a 1.500 euro su base annua, per il triennio 2019-2021.

BONUS FAMIGLIA 2019 ISEE

Le agevolazioni ISEE 2019 famiglie a basso reddito sono:

  • Assegno di maternità 2019 dello Stato: La domanda va presentata per via telematica all’INPS entro 6 mesi dalla nascita del bambino o in caso di adozione o affidamento, da quando il bambino fa il suo ingresso in famiglia.
  • Assegno di maternità 2019 dei Comuni va presentata al Comune di residenza entro 6 mesi dalla nascita del bimbo e dalla sua entrata in famiglia se adottato o preso in affido.
  • Assegni familiari 2019:  spettano a lavoratori dipendenti e pensionati con un reddito ISEE che rientra in specifiche soglie e fasce reddituali agevolabili per legge.
  • Riduzione retta asili nido e altri servizi educativi per l’infanzia e mense scolastiche;
  • Borse di studio e riduzioni delle tasse universitarie e del diritto allo studio.
  • Servizi socio-sanitari presso l’abitazione e domicilio.
  • Sconti telefono, luce, gas con il bonus luce e gas 2019, bonus acqua, etc.
  • Dentista sociale 2019: è un’agevolazione che spetta a chi ha un basso reddito ISEE, inferiore a 8.000 euro, a chi  ha l’esenzione dal ticket sanitario e alle done in gravidanza. Tale inziativa, consente di accedere a 5 prestazioni odontoiatriche, tra cui l’otturazione, la protesi e l’estrazione, a prezzi molto più bassi rispetto alle tariffe.

    BONUS FIGLI A CARICO 2019

    Per il bonus figli a carico 2019 si pensa ad un calcolo in base al Quoziente famigliare. Il nuovo regime andrebbe calcolato sulla somma dei redditi della famiglia., in cui verrà poi calcolato il numero dei componenti del nucleo a carico. Il coefficiente da attribuire ad ogni nucleo famigliare non è ancora stato stabilito.

    Questo bonus famiglie si rivolge  a chi ha uno o più figli a carico e prevede il diritto a percepire assegni familiari di importo variabile in base all’età del figlio.

    Fino alla fine del 2018 resteranno validi gli importi definiti secondo questa suddivisione:

  • Bonus figli a carico da 200 euro, per i bambini da 0 a 3 anni;
  • Bonus figli 150 euro, per ogni figlio a carico da 4 a 18 anni;
  • Bonus figli a carico di 100 euro al mese, fino al compimento dei 26 anni.
  • Gli importi ovviamente sono concessi qualora la famiglia rientri in certe limiti di reddito ISEE.

    BONUS FAMIGLIA 2019 INPS

    Per il 2019 ecco i bonus erogati dall’INPS per il sostengono al reddito familiare:

  • Bonus bebè 2019 INPS: Il bonus bebè non ci sarà più. Il sostegno previsto per le mamme alla nascita di un figlio, ovvero 960 euro erogati in base all’Isee, non verrà rinnovato o prorogato per i nati da gennaio in poi. La legge di Bilancio per il 2019 non contiene interventi su questo punto e la misura era stata rinnovata solo per il 2018. In questi giorni si sta discutendo sulla misura introdotta nel 2015 che garantisce un aiuto economico ai neo-genitori. La decisione è stata lasciata al Parlamento. In realtà sembra che sia allo studio  la possibilità di riproporre il bonus bebè, magari con una leggera riformulazione, da inserire probabilmente attraverso un emendamento alla legge di Bilancio.
  • Per le famiglie con più di 3 figli c’è la possibilità di richiedere l’assegno terzo figlio, o meglio Assegno Nucleo Familiare concesso dal Comune ai nuclei familiari con 3 figli minorenni. Tale bonus, va richiesto tramite CAF o direttamente sul sito dell’INPS se si dispone del PIN online ma dispositivo, ed è erogato direttamente dall’Istituto ma solo se la domanda è presentata entro il 31 gennaio dell’anno successivo per il quale viene richiesta l’agevolazione.
  • Bonus mamma domani 2019: bonus da 800 euro per le future mamme incinte che entrano nel settimo mese di gravidanza.
  • Assegno 4 figlio 2019: nuovo bonus INPS riservato alle famiglie numerose con almeno 4 figli minori.
  • Bonus libri: è un’agevolazione per l’acquisto del materiale scolastico e di libri. Tale beneficio, è erogato e fissato su base regionale, per cui ogni Regione delibera ogni anno quali sono le condizioni e i requisiti di accesso da parte delle famiglie e soprattutto il limite di reddito ISEE.
  • Nuovo congedo parentale: il CdM dell’11 luglio 2015 ha provveduto ad approvare i decreti definitivi del Jobs Act in merito alla conciliazione lavoro famiglia, estendendo il congedo parentale non retribuito dagli attuali 8 anni del figlio a 12 anni, e quello parzialmente retribuito al 30% da 0 a 3 anni fino ai 6 anni del figlio e a 8 anni per le famiglie a basso reddito. N0n è stato invece riconfermato il Congedo paternità 2019, che  era entrato in vigore come sperimentale fino al 2018 e prevedeva un congedo per il lavoratore dipendente anche adottivo e affidatario entro e non oltre il quinto mese di vita del figlio, quattro giorni obbligatori a cui si aggiungeva uno facoltativi da concordare con la madre. Rimanendo misure sperimentali e strutturali decadono se non viene richiesta una proroga.
  • BONUS ASILI NIDO

    Aumenta da 1.000 a 1.500 euro l’anno il bonus per l’iscrizione agli asili nido pubblici o privati. Lo prevede un emendamento della Lega dedicato alla famiglia approvato dalla Commissione. A partire dal 2022 sarà invece un Dpcm a determinare l’importo, comunque non inferiore a 1.000 euro su base annua.

    A partire da luglio 2019 a dicembre 2019 è possibile presentare domanda al CAF per ottenere un contributo di massimo 1.500 euro, per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.

 

 

 

 Le nostre Sedi:

 MONTEVERDE NUOVO:

 Via Ferdinando PALASCIANO ,10 - 00151 - ROMA -

Tel. 06/58232007

MONTEVERDE VECCHIO.

 Via Felice CAVALLOTTI 125

00152 - ROMA
Tel. 06/89012246

ROMA TESTACCIO:

 P.zza S.Maria Liberatrice 38

 00163 - ROMA

TIBURTINA:

Largo Camasena 18

00159 ROMA

Tel.34994991781

VITERBO

Via Istria, 63

01100 - Viterbo

Tel.0761/972437

CEPRANO:

Via Don Luigi Catelli, snc

03024 CEPRANO (FR)

ANGRI (SA):

Via Madonna delle Grazie,81

84012 - ANGRI (SA)

Tel. 335/6983354

LEGNANO (MI)

Via Cavour 21

Tel.345/9071084

MODENA:

V.le Medaglie d'Oro, 48/A

41124 MODENA

Tel. 059/2153316

TORINO:

Via San Donato, 40/bis

10144 TORINO

Tel. 011/7680471

RAGUSA:

Via Ugo La Malfa, 40

97100 RAGUSA

Tel. 338/5800461